Newsletter n.1 - Gennaio 2014

Newsletter n.1/2014 Lunedì 27 Gennaio 2014
Se non riesci a visualizzare correttamente questa newsletter clicca qui

Rassegna
Temi tratti dalle principali riviste o Rapporti

1. DISPERSIONE SCOLASTICA. UN PICCOLO DOSSIER ELABORATO DA DISAL

Tornano ad aumentare i bocciati delle scuole superiori dopo il calo degli anni precedenti: dal 16,2% del 2007/2008, al 15% del 2009/2010, al 14,5 nel 2010/2011 e il 13,4% nel 2011/2012: è quanto si legge nel piccolo dossier elaborato da Disal.
Nella presente newsletter si allegano: due schede elaborate da Disal; un Focus elaborato dal Miur (giugno 2013); un contributo dal titolo: Troppa teoria “disorienta” i quindicenni (Pelegatta 11 01 2014); l’intervento del MIUR di 15 milioni di euro per combattere la dispersione scolastica (come previsto dal provvedimento “L’Istruzione riparte”).

2. UNA "NUOVA" RICERCA SUL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO

Si tratta di un Rapporto sul sistema educativo italiano e riguarda popolazione, alunni, spesa, risultati. Una vera miniera di dati!
È per indagare sulle ragioni delle differenze nel sistema scolastico italiano che le Associazioni professionali AIMC, CIDI, Legambiente Scuola e Formazione e Proteo Fare Sapere hanno condotto questa ricerca, che prende in considerazione tutti i dati disponibili per offrire una visione d’insieme la più completa possibile della scuola italiana.
La necessità di confrontare dati omogenei ha indotto i curatori a prendere come riferimento l’anno scolastico 2008/2009; per tutte le variabili che si volevano confrontare mancavano, quando è stata iniziata la ricerca, dati più recenti.
La ricerca ha il pregio di aver costruito un “modello” che permette di essere facilmente usato per ulteriori percorsi di approfondimento e aggiornamento della realtà scolastica.
Si allega il testo dell’intero Rapporto

3. ANNUARIO STATISTICO ITALIANO 2013

L’Annuario statistico italiano documenta in modo ampio e scientificamente solido i diversi temi ambientali, sociali ed economici che maggiormente interessano l’Italia. Scorrendo le sue pagine o navigando nella versione on line, il lettore potrà farsi un’idea della ricchezza della produzione dei dati offerta tanto dall’Istat quanto dai principali enti appartenenti al Sistema Statistico Nazionale. Questa nuova edizione, aggiornata con i dati più recenti, è arricchita anche dai risultati che derivano dall’ultima tornata censuaria.
Si allega il testo dell’intero volume, un glossario, dati Istat relativi all’Istruzione (pag. 173) e al Lavoro (pag. 277).  

4. LE BUONE PRASSI E I MIGLIORI MODELLI EUROPEI DELL'ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE

Il progetto “Le Buone Prassi e i migliori modelli europei dell'Istruzione e  della Formazione Professionale: la partecipazione degli alunni disabili all'IFTS” ha studiato ed approfondito gli elementi essenziali dell’Istruzione e della Formazione Professionale degli alunni disabili di età compresa tra i 14 e i 25 anni al chiaro intento di migliorarne le opportunità lavorative ed occupazionali. In particolare, il progetto ha analizzato “cosa funziona” nell’istruzione professionale degli alunni disabili, “perché funziona” e “come funziona”.
Alle attività hanno partecipato più di 50 esperti provenienti da 26 paesi europei: Austria, Belgio, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Irlanda, Islanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera e Regno Unito. L’esperienza e la competenza dei partecipanti ha rappresentato un prezioso contributo alle riflessioni e ai dibattiti che hanno avuto luogo durante gli incontri, all’adozione della metodologia di ricerca e all’elaborazione dei risultati.
Si allega il testo del Rapporto.

5. QUESTIONI DI CUI SI PARLA NELLE RIVISTE

Sono molteplici le questioni affrontate in questo periodo da alcune Riviste del Settore.  
Spulciando nelle Riviste, nella presente newsletter si segnalano in particolare:

Rassegna CNOS (3/2013)
La Rivista tratta diverse tematiche: educative, ordinamentali, pedagogiche, ecc. A valle di una ricerca effettuata, il prof. Renato Mion ha anticipato alcuni risultati con l’articolo “Giovani e relazione educativa in famiglia”.

Rivista dell’Istruzione
Il numero 5 della Rivista tratta in maniera approfondita il tema della valutazione.
Si propone il contributo “Glossario giudico-pedagogico della valutazione”.

Nuova Secondaria
La rivista (5 – gennaio 2014), nella sezione “Problemi pedagogici e didattici” affronta i temi dell’integrazione, della valutazione e delle riforme.
Si allega un articolo di Maria Giovanna Fantoli e Ornella Gelmi che propongono una riflessione che nasce dalla diretta esperienza di docenti: Valutazione e certificazione delle competenze: a che punto siamo?

Formazione & Lavoro (2/2013)
Il numero è interamente dedicato all’emergenza giovanile.
Della rivista si segnala un contributo su "La riforma dei servizi per il lavoro in Lombardia: dalla dote lavoro alla dote unica".

Formazione Domani (3/2013)
Il numero è interamente dedicato al ruolo dei Servizi per l’Impiego.
Si allega un contributo di Pierantonio Varesi, Presidente dell’ISFOL: Bisogna puntare alla creazione di un sistema nazionale dei servizi per l’impiego.

Quaderni di Tecnostruttura
La newsletter “I Quaderni di Tecnostruttura” del 20 dicembre 2013, approfondisce numerose problematiche.
Si segnalano, in particolare, Europa, gli investimenti per lo sviluppo e la crescita; apprendistato di alta formazione e ricerca: stato di attuazione delle Regioni e P.A.; la nuova politica di coesione dell’Ue: un impatto ancora più forte e mirato sulla crescita e sull’occupazione.

RINNOVO DEL CCNL-SCUOLA
I testi della trattativa

1. Costituzione Gruppo di lacoro parità scolastica

Con Decreto Ministeriale n. 19 del 25 luglio 2013 il Ministro ha costituito il Gruppo di lavoro della parità scolastica.
Compiti: consulenza, proposta e supporto tecnico, scientifico e metodologico all’area della parità scolastica.
Composizione: Ministro o Sottosegretario di Stato; Rappresentanza dell’Amministrazione; Rappresentanti Federazioni e Associazioni (Presidente Agidae, Fidae, Fism, Opera Nazionale Montessori, Aninsei); Associazioni delle comunità educative (Presidente Agesc, MSC, F.A.E.S.)

2. Protocollo di intesa AGIDAE - OO.SS. (24.07.2013)

Nell’ambito del negoziato per il rinnovo del CCNL l’Agidae ha presentato alle organizzazioni sindacali FLC CGIL, CISL SCUOLA, UIL SCUOLA e SNALS Conf. SAL e SINASCA in data 9 luglio 2013 la formale dichiarazione dello stato di crisi delle istituzioni scolastiche paritarie ed educative aderenti e afferenti all’Associazione. Nel prendere atto di questo complicato quadro di insieme, decisamente preoccupante, e in attesa della definizione degli interventi legislativi in materia di sostegno al lavoro e all’occupazione annunciati dal governo con l’emanazione del Decreto Legge n. 76/2013 i sindacati e l’Agidae hanno convenuto di sottoscrivere un protocollo di intesa a carattere temporaneo nella prospettiva di arginare i fenomeni di deregulation contrattuale sopra richiamati. Validità: 24/07/2013 - 31/08/2014. Si riporta il testo del Protocollo ed un commento di P. Ciccimarra.

3. NEWS DAL SITO AGIDAE

23.01.2014: Emilia Romagna: staffetta generazionale
22.01.2014: Deduzioni per religiosi anno 2013 (Circolare INPS n. 7 del 17/01/2014)
14.01.2014: Proroga adeguamento antincendio per le strutture ricettive  
13.01.2014: MLPS: termine per presentazione del prospetto informativo disabili 2013
13.01.2014: MLPS: incremento importi sanzionatori per violazioni in materia di lavoro
08.01.2014: Commissione europea – “de minimis”    

Appuntamenti
Proposte di date e di eventi

Febbraio 2014
14 (16:00-20:00) e 15 (09:00-13:00) Febbraio 2014
Consiglio Direttivo CNOS/Scuola (presso l'Istituto Salesiano di Bologna)

Maggio 2014
09 (16:00-20:00) Maggio 2014
Consiglio Direttivo CNOS/Scuola
10 ( 09:00-13:00) Maggio 2014 Assemblea CNOS/Scuola

Maggio 2014
10 Maggio 2014 (pomeriggio)
Piazza S. Pietro: Giornata della scuola (CEI)

Novembre 2014
19-26 Novembre 2014
Convegno mondiale su Don Bosco

Ottobre 2014
Consiglio Direttivo CNOS/Scuola

SERVIZIO QUESITI
E’ funzionante il servizio quesiti curato dal prof. don Bruno Bordignon.

Tutti possono rivolgersi a don Bruno Bordignon presentandogli “quesiti”

II suoi riferimenti
Posta elettronica:
bordignon@unisal.it
bbordignon@salesiani.it
Telefono: 06/87290554 –
cell. 3351096004

Altri servizi
Ulteriori consulenze sono possibili presso Fidae e Agidae.

Logo CNOS/Scuola

Questa newsletter è una pubblicazione a cura di CNOS/SCUOLA
Dir. resp.: don Mario Tonini

Vita dell'associazione CNOS/SCUOLA
Approfondimenti e buone pratiche riuardanti la qualità della scuola salesiana e cattolica (Sezione curata dal prof. don Bruno Bordignon - UPS, Roma)

1. IL PROGETTO PERSONALE DI APPRENDIMENTO

Don Bruno Bordignon ha pubblicato recentemente presso l’editore Rubbettino (2012) - il volume: Il progetto personale di apprendimento (pp. 347).
Vista la valenza pedagogica e progettuale che il tema ha per l'istruzione scolastica, nella presente newsletter, a ritmo mensile, si presentano le parti più significative del volume scelte dall'autore:

2. NEWS RECENTI SULLA SCUOLA - Gennaio 2013

Si riportano i titoli delle informazioni già inviate attraverso “Informazioni CIOFS e CNOS/Scuola” del mese di novembre 2013.
Per la consultazione degli allegati si rimanda al servizio informativo citato.  

1/14 Disposizioni per i Licei Sportivi paritari
2/14 I giuristi per la Vita: atto di diffida
3/14 Per il calcolo del Tfr
4/14 Nuove regole per i siti internet della scuole statali
5/14 milano capitale delle tasse
6/14 Iscrizioni 2014/2015
7/14 Scuola digitale: elenco dei Poli Formativi destinatari dei finanziamenti
8/14 Stop del Consiglio di Stato a cambio di libri ogni anno. Ma ...
9/14 ISEE 2014/Portatori di handicap e famiglie numerose: ecco cosa cambia
10/14 Rivedendo il 2013
11/14 Erasmus +
12/14 Promemoria AGeSC per la politica (9 gennaio 2014)
13/14 Regione Lazio: avviso pubblico per la concessione di contributi economici a sostegno di progetti da attuare nelle scuole del Lazio
14/14 Mamma e papà hanno pari dignità davanti all'anagrafe!
15/14 Sul contratto di lavoro dei docenti statali
16/14 Educare al dialogo interculturale nella scuola cattolica. Vivere insieme per una civiltà dell'amore
17/14 L'ideologia del gender
18/14 Iscrizioni degli alunni con DSA: non basta la domanda on-line
19/14 PAS per infanzia e primaria: qualcosa si muove?
20/14 Esame di Stato abilitante alla professione di Restauratore dei Beni Culturali
21/14 CCNL Aninsei: addetti alle aree attrezzate per l'infanzia, nei centri commerciali e similari - Inquadramento contrattuale
22/14 Legge di stabilità 2014
23/14 Premio AGeSC sui diritti umani
24/14 AGIDAE: Newsletter - Gennaio 2014
25/14 Scuola: Bagnasco (CEI), nell'equiparazione fra statli e paritarie l'Italia è indietro rispetto all'Europa
26/14 iscrizioni 2014/2015: integrazioni
27/14 Dal 3 febbraio aperte le iscrizioni on-line
28/14 requisiti di accesso ai Pas
29/14 Progetto nazionale per l'educazione fisica nella scuola promaria. A.S. 2013/2014
30/14 La crisi svuota le culle (e presto le aule)
31/14 Stare in piedi, fermi, insilenzio è un atto omofobo?

3. EVENTI DEL CNOS/Scuola: "A scuola con il Tablet"

Il 21 febbraio 2014, dalle 9 alle 13.00, a Torino, presso il Teatro Agnelli, don Alberto Zanini, Segretario nazionale CNOS/Scuola, organizza il convegno “A scuola con il Tablet” in collaborazione con Eleonora Pantò – CSP, con Dario Zucchini DSCHOLA, con Francesca Salvadori, Liceo Giusti, Mauro Borra, Scuola Immacolata di Pinerolo.

4. UN MANIFESTO DELLA SCUOLA CATTOLICA: UNA PROPOSTA FIDAE

4.1. Fidae

Trenta parole programmatiche rispetto alle quali le scuole cattoliche della Fidae svilupperanno nell’arco di quest’anno scolastico un particolare impegno di riflessione e di pratica operativa come preparazione al grande evento celebrativo della scuola italiana del 10 maggio prossimo, in Piazza San Pietro con papa Francesco.

4.2. Conferenza Episcopale Italiana

Anche la Chiesa italiana anima, attraverso strumenti quali il volume "La chiesa per la scuola", "Suggerimenti di animazione", un sito dedicato, il cammino di preparazione all’evento celebrativo previsto per il 10 maggio 2014.
Si allega anche una relazione tenuta il 9 gennaio 2014 in occasione della Consulta Nazionale dell’UNESU dal titolo “Umanesimo ed Educazione. Il cammino verso il Convegno Ecclesiale di Firenze 2015” di Stefano Quaglia.

5. EDUCARE AL DIALOGO INTERCULTURALE NELLA SCUOLA CATTOLICA

Nella newsletter si allega il testo “Educare al Dialogo interculturale nella scuola cattolica. Vivere insieme per una civiltà dell’amore” presentato il 19 dicembre 2013 dalla Congregazione per l’Educazione Cattolica (degli Istituti di Studi).

Europa
Documenti prodotti da istituzioni intergovernative o ecclesiali o da strutture associative

EUROPA NEL 2014: UN ANNO RICCO DI AVVENIMENTI

Il 2014 si apre con la Presidenza greca dell’Unione, premessa di un anno UE a guida ‘mediterranea’ con l’Italia che riceverà il ‘testimone’ a partire dal 1 luglio 2014.
Il nuovo anno porta anche un allargamento della ‘eurozona’ con l’adozione della moneta unica da parte della Lettonia e la completa apertura delle frontiere europee anche ai lavoratori romeni e bulgari.
Grande attesa poi per le elezioni europee che si terranno nel mese di maggio 2014 da cui uscirà il nuovo Parlamento UE e saranno rinnovate tutte le principali istituzioni dell’Unione.

1. PARTECIPAZIONE DELL'ITALIA ALL'UNIONE EUROPEA (2014)

Il Ministro per gli Affari Europei, Enzo Moavero Milanesi, l’11 gennaio 2014 ha presentato al Consiglio dei Ministri la Relazione programmatica sulla partecipazione dell’Italia all’Unione Europea per l’anno 2014, destinata al Parlamento, come previsto dalla legge n. 234 del 2012. La Relazione illustra gli orientamenti e le priorità con riferimento all’attività dell’Unione Europea, agli sviluppi del processo di integrazione europea e a ciascuna politica pubblica e iniziativa dell’Unione.
Si richiama l’attenzione, in particolare, sui capitoli “Istruzione e formazione, gioventù e sport” (pag. 106 e seguenti), dove si leggono orientamenti circa: la mobilità europea ed internazionale di studenti e docenti; la prevenzione e il contrasto all’abbandono e alla dispersione scolastica; l’integrazione tra i sistemi di istruzione/formazione e il mercato del lavoro; il rafforzamento dei diritti dei giovani attraverso i processi di interazione e di Youth empowerment; la promozione dello sport come strumento di conoscenza, inclusione sociale; dialogo e fratellanza.
Si richiama l’attenzione anche sul capitolo “Occupazione” (da pag. 83 e seguenti) dove l’Italia si dà, quali obiettivi, quelli di aumentare l’occupazione, soprattutto giovanile, e agevolare la mobilità internazionale dei lavoratori; valorizzare la ‘dimensione sociale’ dell’Unione economica e monetaria; favorire l’inclusione sociale; contrastare povertà e discriminazione sociale.

2. ERASMUS+: nuovo programma europeo per l’educazione, la formazione, i giovani e lo sport

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Regolamento hanno avuto formalmente inizio, a partire dal  22 dicembre 2013, le attività di Erasmus +, il nuovo Programma integrato che riunisce i sette strumenti comunitari attualmente esistenti: LLP Erasmus, Leonardo da Vinci, Comenius, Grundtvig, Gioventù in azione, Erasmus Mundus, Tempus, Alfa, Edulink e il programma di cooperazione bilaterale con i paesi industrializzati.
L’Agenzia Nazionale LLP Leonardo da Vinci, attiva presso Isfol dal 1995, agirà nell’ambito dell’istruzione e formazione professionale, in continuità con quanto fatto nelle ultime tre programmazioni europee.
Nella presente newsletter si allegano due schede informative su Erasmus +, il Regolamento Ue, la guida al programma, il link al sito:
http://ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus/index_en.htm.

3. RICONOSCIMENTO QUALIFICHE PROFESSIONALI: IN VIGORE LE NUOVE NORME UE

La direttiva pubblicata nella Gazzetta Ufficiale dell’UE il 28 dicembre 2013 introduce molti elementi di novità rispetto alla legislazione europea esistente, tra tutte la tessera professionale UE. La direttiva deve essere recepita dagli Stati membri entro due anni.
Nella presente newsletter si allegano una scheda informativa di base, varie schede specifiche di approfondimento, una presentazione sintetica tratta da Quaderni di Tecnostruttura (20 dicembre 2013).   

4. RAPPORTO McKINSEY: ANCHE LA SCUOLA RESPONSABILE DELLA DISOCCUPAZIONE GIOVANILE

Il 14 gennaio a Bruxelles, presso il centro di ricerca Bruegel, è stato presentato il Rapporto McKinsey Education to Employment: Getting Europe’s Youth into Work (Dall’istruzione all’occupazione: l’ingresso nel lavoro dei giovani europei), condotto su otto Paesi Ue, Germania, Svezia, Gran Bretagna, Francia, Spagna, Portogallo, Italia, Grecia, che insieme rappresentano quasi il 75% della disoccupazione giovanile rilevata nei 28 Stati dell’Unione.
La notizie, soprattutto per l’Italia, sono sconcertanti anche se per molti aspetti tristemente note. La prima notizia è questa: «La disoccupazione giovanile in Italia è raddoppiata dal 2007, toccando il 40% nel 2013» (41,6% a novembre 2013, secondo Eurostat). La seconda notizia ci dice che: «questa cifra è solo parzialmente dovuta alla crisi economica: i problemi si agitano molto più nel profondo… Il 47% degli imprenditori italiani riferisce che le loro aziende non trovano lavoratori con competenze adeguate, e questa è la percentuale più alta fra tutti gli otto Paesi esaminati». La situazione peraltro è stata evidenziata tante volte dai rapporti Excelsior-Unioncamere.
Il Rapporto continua: “In Italia, Grecia, Portogallo e Regno Unito un numero crescente di studenti sceglie corsi di studio collegati all’industria manifatturiera, nonostante il brusco calo di posti di lavoro in questo settore. Non è positivo vedere che tanti giovani scommettono sul proprio futuro contando su industrie in decadenza… Mondo dell’istruzione e imprese comunicano poco e male”.
Contestualmente soltanto il 26% degli studenti italiani di scuola secondaria di 2° grado afferma di ricevere sufficienti informazioni sugli indirizzi di studio postsecondari e solo il 19% sulle opportunità di occupazione collegate agli indirizzi di studio. I riflessi sul sistema educativo italiano sono l’orientamento e la scelta per gli indirizzi tecnico professionali.
Nella presente newsletter si allega il testo del Rapporto Education to Employment.

5. QUESTIONI DECISIVE PER L'EUROPA

Alberto Campoleoni, in dialogo con Mons. Aldo Giordano, scrive il libro dal titolo: “Un’altra Europa è possibile. Ideali cristiani e prospettive per il Vecchio Continente”, San Paolo 2013. Secondo gli autori sono 11 le questioni decisive per l’Europa.
Nella newsletter precedenti sono state riportate le tematiche: (1) Riduzione dello spazio e del tempo; (2) Identità e confini dell’Europa; (3) Problema della “polis” o casa comune; (4) Cristianesimo ed Europa; (5) Pluralismo religioso; (6) Libertà di religione; (7) Cultura europea e impronta del relativismo (8) Salvare la vita.
Nella presente newsletter si allegano i temi: (9) Famiglia e filiazione, (10) Crisi della finanza e dell’economia, (11) Trasmissione dei valori.

Italia
Ordinamenti – Parità – Commenti

1. GOVERNO

1.1. Legge di stabilità: norme che riguardano la scuola e il personale

La Legge di stabilità 2014 è stata approvata con la Legge 27 dicembre 2013 n. 147 e pubblicata sulla Gazzetta ufficiale n. 302 del 27 dicembre 2013. Il provvedimento è composta da un solo articolo ma ben 749 commi.
Si riportano alcune novità che riguardano la “scuola”: appalti di pulizie, prima guerra mondiale, 8x mille per la scuola, norme che riguardano la scuola e il suo personale.
Nella presente newsletter si allega una scheda che richiama l’attenzione agli aspetti scolastici.

1.2. Revisione della spesa del MIUR

Il 4 ottobre 2013 il ministro Saccomanni, d’intesa con il presidente Letta, ha nominato nuovo Commissario straordinario per la spending review, revisione della spesa, Carlo Cottarelli (provenienza Fondo Monetario Internazionale), dopo che la legge 9 agosto 2013 n. 98, ha potenziato il ruolo di questo istituto. Cottarelli si è insediato il 23 ottobre e il 12 novembre ha trasmesso al Comitato interministeriale per la Revisione della spesa il proprio programma i lavoro con gli obiettivi e gli indirizzi metodologici di revisione della spesa pubblica. L’obiettivo fondamentale indicato è quello di revisionare e ridurre la spesa pubblica con il duplice scopo di eliminare gli sprechi e migliorare la qualità dei servizi resi ai cittadini.   

Nella presente newsletter si allegano il programma di lavoro del Commissario straordinario e una valutazione del suo programma (ADI Scuola del 21 dicembre 2013).

2. MIUR

2.1. Iscrizioni per l'anno scolastico 2014/2015

Con circolare n. 28 del 10 gennaio 2014, prot. 206 il MIUR comunica le modalità per iscriversi nell’anno scolastico 2014/2015. Le iscrizioni saranno effettuate on line ad eccezione della scuola dell’infanzia. Per la scuola paritaria la modalità è facoltativa. Ad oggi per la IeFP tale opportunità è ancora inapplicata.
Nella presente newsletter si allega il testo della circolare e due integrazioni (Allegato tecnico alla circolare ministeriale n. 28 del 10 gennaio 2014 – Parere del Garante). Il MIUR ha diffuso anche una “Smart Guide” per l’iscrizione 2014 degli studenti alle prime classi.
Sull’atto dell’iscrizione e, quindi, della scelta, si allegano anche altri strumenti socliazzati recentemente: un fascicolo informativo elaborato dalla CGIL; una mappa sul secondo ciclo aggiornata al 28 maggio 2013 e una mappa sulla Istruzione e Formazione Tecnica Superiore aggiornata al 26 giugno 2013. 

2.2. "L'Istruzione riparte" (L.n. 128 dell'8.11.2013) "senza IeFP"

Il titolo alla legge n. 128 dell’8.11.2013 “L’Istruzione riparte” ha una valenza politica: sottolinea che è stato interrotta la logica dei tagli al sistema scolastico.
Numerose (troppe?) sono le priorità adottate: rilanciare il dialogo tra scuola e impresa, collocare la scuola nel processo di modernizzazione del paese, dare attenzione alle aree critiche del paese e alle emergenze sociali.  
“Senza la IeFP” è un titolo che gli Enti di FP vorrebbero aggiungere perché la legge ignora totalmente questa parte di ordinamento e, nel rilancio del rapporto scuola – impresa, dà attenzione all’apprendistato, agli ITS, all’alternanza, all’orientamento, ai laboratori, ecc. ma non alla Formazione Professionale ordinamentale (IeFP).
Nella presente newsletter si allegano una scheda ragionata del provvedimento e la voce “Vales” (Damiano Previtali), come esempio, tratta dalla rivista Notizie della Scuola “Check up alla scuola che riparte” (Tecnodid, dicembre 2013) che al provvedimento dedica un intero numero monografico organizzando gli approfondimenti per voci: alternanza e apprendistato, aula 2.0, bes, bes e formazione degli insegnanti, ecc. (n. 7/8).  

2.3. Esiti degli scrutini e degli esami di Stato del 2° ciclo di istruzione

“Aumentano gli ammessi e i diplomati, i voti maggiori di 80 e anche (seppur lievemente) i 100 e lode”: questi sono alcuni dei risultati relativi agli esami di Stato dell’anno scolastico 2012/2013, contenuti nel Focus del MIUR “Esiti degli scrutini e degli Esami di Stato del secondo ciclo di istruzione”.
Diesse (n. 18) commenta i dati con un proprio editoriale “Focus su scrutini ed esami a.s. 2012/2013. Alcune chiavi di lettura”.  

2.4. Scuola: al via “Io scelgo, Io studio”. Campagna del MIUR per l’Orientamento

Al via “Io scelgo, Io studio”, la campagna del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per l’Orientamento.
Una nota di indirizzo destinata alle scuole, uno spot tv, un sito dedicato aperto al contributo di istituzioni scolastiche e studenti, una task force di esperti a disposizione dei ragazzi: questi gli strumenti in campo per aiutare chi frequenta la scuola secondaria di I e II grado a fare la propria scelta per il futuro (20 dicembre 2013).
Nella newsletter si allega una scheda informativa di base curata dal Miur e le slide illustrative del progetto.

3. MLPS

3.1. Garanzia per i Giovani: il "Piano italiano" prende forma

Il 2014 sarà l’anno di avvio della Youth Guarantee, programma europeo per favorire l’occupabilità e l’avvicinamento dei giovani al mercato del lavoro. Un percorso che prevede una serie di misure, a livello nazionale e territoriale, volte a facilitare la presa in carico dei giovani tra 15 e 25 anni per offrire loro opportunità di orientamento, formazione e inserimento al lavoro.
Nella presente newsletter si allegano una scheda informativa curata dal MLPS e documenti ai quali la scheda rimanda (la Raccomandazione europea, il DL 76/13, il Piano italiano, una presentazione del progetto realizzata l’8 gennaio 2014).

3.2. Indagine sui servizi per l'Impiego 2013

È stato realizzato il primo Rapporto sul “Monitoraggio dei servizi per l’impiego”, una rilevazione che per la prima volta fa luce su una realtà per molto tempo rimasta nell’ombra, ma indispensabile anche per la realizzazione della Garanzia per i Giovani, il programma per favorire l’ingresso dei giovani nel mercato del lavoro.
Questa prima rilevazione è stata realizzata dal MLPS in stretta collaborazione con Regioni e Province. Fornisce, tra l’altro, alcune importanti informazioni sulla localizzazione dei 556 centri esistenti in Italia e sulle persone che usufruiscono dei servizi, con dettagli per età, genere e stato di disoccupazione.
Si riporta il testo del Rapporto.

3.3. IV Rapporto sulla coesione sociale

L’Inps, l’Istat e il MLPS presentano il 4° Rapporto sulla Coesione sociale.
Il rapporto è articolato in due volumi.
Il primo volume, a cura del MLPS, è una guida ai principali indicatori utili a rappresentare la situazione nel nostro Paese e la sua collocazione in ambito europeo. L’obiettivo è quello di fornire, in modo particolare ai policy maker, le indicazioni basilari per conoscere le situazioni economiche e sociali sulle quali intervenire per migliorare le condizioni di vita delle persone.
Il secondo volume si compone di una serie di tavole statistiche che offrono dati, generalmente aggiornati al 2012, articolati a diversi livelli territoriali per consentire comparazioni regionali e internazionali. A questo fine sono state utilizzate indagini statistiche ed archivi amministrativi nazionali (di fonte Inps, Ministero del lavoro e Istat) e fonti internazionali (Eurostat e Ocse).

3.4. IeFP – Apprendistato – IFTS – ITS - IDA: aggiornamenti

  • Istruzione e Formazione Professionale (IeFP)  

Sono state definite le risorse fino al 2012. Sono, invece, ancora da definire le risorse per l’anno 2013.
È stato pubblicato sul sito del MLPS il Rapporto di monitoraggio delle azioni formative realizzate nell’ambito del diritto-dovere - Dicembre 2013.

  • Apprendistato

Sono state ripartite le risorse per l’anno 2012 e quelle per l’anno 2013.
L’ultimo Rapporto di monitoraggio sull’apprendistato, il XIII, è del dicembre 2012.

  • Istruzione Formazione Tecnica Superiore (IFTS)

La “nota” allegata e curata dall’ISFOL relaziona sullo stato di programmazione e realizzazione dei percorsi IFTS (aggiornata a gennaio 2013). 

  • Istruzione degli Adulti (IdA)

Si allega il testo del Monitoraggio dell’Istruzione degli Adulti – anno 2011/2012.
Si allega anche una scheda che illustra l’avvio di nove progetti assistiti. 

3.5. Primo quaderno di monitoraggio della riforma del lavoro

“Il monitoraggio e la valutazione delle riforme legislative costituiscono uno strumento indispensabile per migliorare la produzione normativa e accrescere l’efficacia degli interventi, soprattutto in presenza di risorse scarse”. Lo sottolinea il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Enrico Giovannini nella sua introduzione al Primo Quaderno del Sistema permanente di monitoraggio delle politiche del lavoro. La pubblicazione, corredata da un'ampia serie di tabelle sul sito del Ministero, fa il punto sul primo anno di applicazione della Legge n. 92/2012, che ha previsto l’istituzione di un tale Sistema, attuando così le raccomandazioni dell’Unione Europea.
Nella presente newsletter si riporta il testo del Quaderno.

Regioni
Documenti delle Regioni riguardo al sistema scolastico / formativo

1. REGIONE LOMBARDIA SUI BES: INDICAZIONI E STRUMENTI DI LAVORO

Il 3 gennaio 2014 l’Ufficio Scolastico Regionale della Regione Lombardia ha emanato una nota avente per oggetto “Strumenti d’intervento per alunni con bisogni educativi speciali e organizzazione territoriale per l’inclusione scolastica: concetti chiave e orientamenti per l’azione”.
Nella presente newsletter si allega il testo della nota e la linea guida.

2. LA SUSSIDIARIETA' NELLE REGIONI ITALIANE

Nella scheda allegata si riportano lo stato di applicazione della “sussidiarietà orizzontale” nelle politiche regionali in materia di parità scolastica e di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP).
Le schede sono curate dal prof. Bruno Bordignon per la parte relativa alla scuola paritaria e da Francesco Gentile della Sede Nazionale CNOS-FAP per la parte delle istituzioni formative.

3. PARITARIE: VENETO FINANZIAMENTO REGIONALE PER LE SCUOLE DELL'INFANZIA

Il 20 gennaio 2014 l’assessore regionale al Welfare, Remo Sernagiotto, ha convocato i responsabili degli istituti, i rappresentanti dei Comuni, i parlamentari veneti. Tema: discutere del finanziamento (soprattutto quello statale) alle scuole paritarie, tenuto conto che nel Veneto ben il 70% dei bambini tra i 3 e i 6 anni frequenta queste scuole e che nel territorio regionale in 298 dei 581 Comuni l’unica struttura educativa per l’infanzia presente è solo quella paritaria.
Per quanto riguarda il finanziamento regionale, Sernagiotto si è impegnato ad assicurare lo stanziamento di 14,5 milioni di euro. «E la somma che ci è stata chiesta e che abbiamo erogato nel 2011. L’anno scorso e anche nel 2012 eravamo riusciti a dare 21 milioni. Vedremo con la Finanziaria 2014 se ci saranno altri margini».

SALESIANI PER IL LAVORO – onlus

Una proposta Salesiana per dare dignità e futuro! Senza lavoro non si può vivere...: persone - giovani e adulti - che sono in età lavorativa e versano in condizione di disagio sociale, attraverso i servizi dell'informazione, dell'orientamento, della formazione e dell'aggiornamento professionale.
Punta a favorire il loro inserimento o reinserimento nel mondo del lavoro.
Per maggiori informazioni sulle attività della onlus si può consultare il sito
www.salesianiperillavoro.it

Aiutaci a dare di più a chi ha di meno!!