Newsletter n.2 - Febbraio 2013

Newsletter n.2/2013 giovedì 28 Febbraio 2013
Se non riesci a visualizzare correttamente questa newsletter clicca qui

Vita dell'associazione CNOS/SCUOLA
Buone pratiche riguardanti la qualità della scuola cattolica e salesiana

1. Sperimentazione iPad

È on-line il sito www.icnos.net dedicato alla sperimentazione iPad attivata in alcune Scuole dell'Associazione CNOS/Scuola. Il sito sarà arricchito di materiali che saranno il frutto della sperimentazione in atto.

2. Studi e strumenti di lavoro

A partire dal numero di ottobre, il notiziario ospiterà, in questa rubrica, studi e strumenti di lavoro a supporto del processo di rinnovamento della scuola statale e paritaria.
Nel presente notiziario si riportano gli studi realizzati.

2.1.Il contributo del prof. Bruno Bordignon

2.Il contributo dell'Isre (a cura del prof. Arduino Salatin)

Rassegna
Temi tratti dalle principali riviste

1. Ferraroli Sandro, Educare si deve. Educatori appassionati e significativi, LDC 2013

Il volume fa seguito – anche nel titolo – al precedente "Educare si può" (2010). Il libro ha una struttura semplice. Ogni capitolo è diviso in due parti: analisi del problema e suggerimenti per l'intervento educativo, sempre attraverso testimonianze e fatti concreti. Le situazioni prese in esame riguardano il mondo interetnico e interculturale, la famiglia, i giovani, la comunicazione tra docenti e studenti, il successo e l'insuccesso scolastico, i compiti a casa, la crescita armoniosa degli adolescenti, il burnout degli insegnanti, l'orientamento, come modalità educativa permanente.

2.Scuola digitale: la cyberdipendenza e il cyberbullismo

"Quasi la metà degli adolescenti italiani (45,5%) ha assistito ad episodi di bullismo, oltre uno su tre (34,2) li ha subiti personalmente o ha un amico che ne è stato vittima attraverso Internet (Facebook, chat, youtube), quindi ha fatto esperienza del cyberbullismo fenomeno oggi in crescita in modo sempre più preoccupante". I dati sono forniti da una recente indagine nazionale della Società italiana di Pediatrica (SIP) intitolata "Abitudini e stili di vita degli adolescenti italiani". Nella presente newsletter si allegano: il testo del Rapporto e il comunicato stampa.

3. Associazione Docenti Italiani e Tecnodid

Oltre a quanto proposto nella rubrica curata dal prof. Arduino Salatin, si offrono ulteriori materiali di lavoro per approfondire il documento delle Indicazioni nazionali del primo ciclo. Nella presente newsletter si allegano: un testo di Giovanni Campana, dell'Associazione Docenti Italiani; un testo curato da Giancarlo Cerini (editrice Tecnodid).

RINNOVO DEL CCNL-SCUOLA
I testi della trattativa

Dopo la disdetta del CCNL per il personale dipendente dagli Istituti scolastico-educativi gestiti da enti ecclesiastici AGIDAE in scadenza il 31 dicembre 2012, le OO.SS. FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola, SNALS CONF.S.A.L. e SINASCA hanno inviato le linee di piattaforma per il rinnovo del CCNL 2013 – 2015.

Pur in presenza di uno scenario di profonda crisi economica e che nei settori privati dell'istruzione, dell'educazione e della formazione la crisi ha assunto connotati sempre più drammatici sia sul piano occupazionale e del reddito che su quello della tenuta economica delle imprese stesse, le OO.SS., nel presentare le linee di piattaforma

  • riconfermano la centralità e il valore del Contratto Collettivo nazionale,
  • considerano importante il ruolo della contrattazione di secondo livello territoriale e aziendale
  • affermano: salvaguardare e rafforzare il potere di acquisto delle retribuzioni del personale della scuola non statale è un imperativo categorico indispensabile
  • propongono: anche gli aspetti normativi quali l'omogeneizzazione degli orari di alcune figure professionali (docenti della scuola dell'infanzia, educatrici di asilo nido e altro), l'allargamento degli spazi di democrazia scolastica con la piena esigibilità degli Organi collegiali, l'estensione di alcuni diritti (maternità, malattia, qualificazione e riqualificazione professionale, diritto allo studio e alla salute), e la valorizzazione del ruolo delle commissioni paritetiche regionali, rappresentano aspetti qualificanti del rapporto di lavoro indispensabili per contrastare i tentativi di ridurre tutele in nome di una competitività al ribasso.

Appuntamenti
Proposte di date e di eventi

Maggio 2013
10 Maggio 2013:
Consiglio Direttivo CNOS/Scuola

11 Maggio 2013
Assemblea CNOS/Scuola

Da definire 2013
Assemblea Fidae
Consiglio Direttivo CNOS/Scuola

Novembre 2013
08-10 Novembre 2013 Roma-Pisana:
Corso di formazione per catechisti scuole e CFP “Le nuove frontiere nei contesti della scuola e della FP salesiana”

Novembre 2014
19-26 Novembre 2014
Convegno mondiale su Don Bosco

SERVIZIO QUESITI
E’ funzionante il servizio quesiti curato dal prof. don Bruno Bordignon.

Tutti possono rivolgersi a don Bruno Bordignon presentandogli “quesiti”

II suoi riferimenti
Posta elettronica:
bordignon@unisal.it
bbordignon@salesiani.it
Telefono: 06/87290554 –
cell. 3351096004

Altri servizi
Ulteriori consulenze sono possibili presso Fidae e Agidae.

Logo CNOS/Scuola

Questa newsletter è una pubblicazione a cura di CNOS/SCUOLA
Dir. resp.: don Mario Tonini

Europa
Documenti prodotti da istituzioni intergovernative o ecclesiali o da strutture associative

1. Il Consiglio europeo approva il budget di spesa 2014 – 2020

Il 13 febbraio 2013 il Consiglio europeo ha approvato il budget di spesa per il 2014 – 2020: si tratta del primo passo della complessa operazione.
Da una proposta iniziale della Commissione europea pari a 1.025 miliardi di euro si è arrivati a impegni di spesa sul bilancio di 960 miliardi di euro; tale somma rappresenta l'1% del prodotto interno lordo dei ventotto Paesi europei che hanno negoziato l'accordo (i ventisette stati membri dell'UE più la Croazia che entrerà in Europa a luglio) e corrisponde a un 3,4% in meno rispetto al budget 2007–2013.
I capi di Stato e di governo dei Paesi dell'UE hanno inserito una nuova voce in bilancio: l'iniziativa per l'occupazione giovanile per cui sono previsti 6 miliardi di euro complessivi, 3 dei quali dovrebbero arrivare da investimenti mirati attraverso il Fondo sociale europeo.
Per i prossimi sette anni previsti 325.149 milioni di euro per la coesione sociale e territoriale. In questa voce di bilancio l'Italia si vede riconosciuti 1,5 miliardi di euro di fondi aggiuntivi all'interno dei Fondi strutturali, per il sostegno delle Regioni più' svantaggiate.
A questo punto tocca al Parlamento europeo negoziare con il Consiglio prima di votare sui piani di spesa.

Nella presente newsletter si allegano:

Italia
Ordinamenti – Parità – Commenti

1. MIUR: la scuola on-line

Il 28 febbraio si conclude, senza proroghe, la prima maratona delle iscrizioni totalmente on-line degli allievi di ogni ordine e grado di scuola. Questo adempimento è solo uno dei provvedimenti previsti dalla Legge 135/2012, non ancora attuato pienamente. Non vanno dimenticati i "Consigli dell'OCSE" per il nostro sistema di Istruzione e Formazione.

Nella presente newsletter si allegano:

  • una scheda riassuntiva dell'intera problematica curata da Diesse del 25 febbraio 2013;
  • il testo della legge 135/2012 (cfr. Piano MIUR: art. 7, comma 27; Iscrizione per via telematica: art. 7, comma 28; pagella elettronica: art. 7, commi 29 e 30; registri on-line, art. 7, comma 31);
  • i "Consigli per la crescita" dell'OCSE e una "scheda" su che cosa è l'OCSE (da Aggiornamenti Sociali 02/2013).

2. Provvedimenti recenti

Vari provvedimenti adottati di recente sono divenuti definitivi. Se ne riportano tre.

a. In Italia arriva un sistema di certificazione delle competenze

Anche l'Italia avrà, dopo vari solleciti dell'Unione Europea, un "Sistema nazionale di validazione e certificazione delle competenze". Nascerà anche il "Repertorio nazionale die titoli di Istruzione e Formazione e delle qualifiche professionali", con l'obiettivo di favorire la mobilità della persona. E, soprattutto, la trasparenza degli apprendimenti e il miglior incontro tra domanda e offerta di lavoro.

Data la rilevanza del provvedimento ormai definitivo, nella newsletter si allegano:

  • il testo ufficiale del Decreto Legislativo n. 13 del 16 gennaio 2013 (in G.U.);
  • un comunicato che presenta il testo (9 gennaio 2013);
  • una valutazione del provvedimento curata dal prof. Dario Nicoli. L'articolo sarà pubblicato su Rassegna CNOS nel numero 1 del 2013: "Sistema nazionale di certificazione delle competenze: sistema di carta, addomesticamento tecnico della gioventù o nuovo slancio educativo?";
  • il testo della legge 28 giugno 2012, n. 92, la c.d. Legge Fornero.

b. Accordo sulla referenziazione del sistema italiano delle qualificazioni al quadro europeo delle qualifiche per l'apprendimento permanente (EQF)

La Conferenza Stato-Regioni nella seduta del 20 dicembre ha sancito l'accordo sulla referenziazione del sistema italiano delle qualificazioni al quadro europeo delle qualifiche per l'apprendimento permanente (EQF), istituito con Raccomandazione del Parlamento europeo e del Consiglio del 23 aprile 2008.
L'Italia dimostra così di rispondere alle sollecitazioni rivolte dall'Unione Europea ai Paesi membri affinché i cittadini abbiano l'opportunità di veder riconosciuti i propri percorsi formativi e le esperienze di vita e di lavoro nell'intero territorio comunitario.
L'EQF è uno schema di riferimento che 'traduce' i quadri delle qualificazioni e i livelli di apprendimento dei diversi paesi per renderli più leggibili. Si tratta di una meta-struttura rispetto alla quale gli Stati membri sono chiamati, su base volontaria, a collegare i propri sistemi di istruzione e formazione, in modo da collocare sugli otto livelli del quadro tutti i titoli di studio e le qualificazioni professionali rilasciati in ciascun Paese. Il Quadro si applica a tutte le qualificazioni: da quelle ottenute in un percorso scolare obbligatorio, ai livelli più alti di istruzione e formazione. Il gruppo tecnico che ha guidato il processo di referenziazione e curato la redazione del Rapporto è composto da rappresentanti del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, del Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca, del Dipartimento delle Politiche Europee e dall'Isfol, all'interno del quale opera il Punto nazionale di coordinamento EQF. Il Rapporto è anche il frutto di un confronto con le Regioni, le Parti Sociali e il pubblico avvenuto attraverso una consultazione nazionale on-line.

Nella presente newsletter si allegano:

  • il testo dell'Accordo del 20 dicembre 2012;
  • il testo della Raccomandazione del Parlamento europeo e del Consiglio del 23 aprile 2008.

c. Nuove regole per i tirocini

Il 24 gennaio 2013 è stato siglato l'Accordo tra Governo e Regioni relativo alle Linee guida in materia di tirocini. Previste dalla legge n. 92/2012, la norma adottata stabilisce gli standard minimi uniformi in tutta Italia delineando con maggiore chiarezza i contorni di questa importante materia.

Nella presente newsletter si allegano:

  • una scheda di presentazione della norma (Jobtel del 20 febbraio 2013);
  • il testo dell'Accordo.

Ulteriori informazioni si trovano sul sito del MLPS.

3. Documentazione

3.1. Due documenti Eurispes

Nel mese di gennaio 2013 Eurispes ha pubblicato due documenti importanti: il 15 gennaio 2013 Eurispes ha presentato l'indagine conoscitiva sulla condizione dell'Infanzia e dell'Adolescenza in Italia; il 31 gennaio Eurispes ha presentato il 25° Rapporto Italia. Percorsi di ricerca nella società italiana.

Nella presente newsletter si allegano:

3.2. AlmaDiploma - Dopo il diploma (21 febbraio 2013)

Cosa avviene dopo il diploma?
Il nuovo Rapporto 2013 sulla condizione occupazionale e formativa dei diplomati di scuola secondaria superiore, realizzato da AlmaDiploma e da AlmaLaurea, racconta le scelte compiute dai diplomati alla conclusione della scuola secondaria superiore in termini di performance negli studi accademici e di occupabilità nell'immediato e in un più lungo periodo. "Il successo formativo del sistema scolastico secondario superiore, infatti, non si misura solo dall'esito finale dell'Esame di Stato, ma anche e soprattutto sulla capacità di inserimenti professionali o formativi di alto livello qualificati, dove sia certificato e valorizzato il sapere come il saper fare", dichiara Andrea Cammelli, professore di Statistica e direttore di AlmaLaurea, il Consorzio Interuniversitario che insieme all'associazione di scuole AlmaDiploma ha curato l'indagine, per la prima volta estesa anche a cinque anni dal conseguimento del titolo. "Capire quali scelte, al di là delle intenzioni e dei desideri, i diplomati hanno compiuto per davvero, quali strade hanno seguito (o abbandonato) sino a cinque anni dal conseguimento del titolo, è una sfida importante perché incide sul miglioramento del sistema scolastico, sulle politiche all'istruzione e al lavoro, sull'orientamento".
Il Rapporto si affianca agli altri strumenti che AlmaDiploma rende disponibili: Profilo dei Diplomati, indagine predisposta annualmente sulla base della compilazione del questionario AlmaDiploma da parte degli studenti dell'ultimo anno di corso; percorso AlmaOrièntati, utile a fornire indicazioni agli studenti che intendono proseguire gli studi.

Nella presente newsletter si allegano:

  • La sfida della scuola: la capacità di inserimenti professionali e formativi di successo dopo il diploma (Andrea Cammelli);
  • Le scelte dei diplomati 2011: condizione occupazionale e formativa ad un anno dal titolo: dati complessivi;
  • Le scelte dei diplomati 2009: condizione occupazionale e formativa a tre anni dal titolo: dati complessivi;
  • Le scelte dei diplomati 2007: condizione occupazionale e formativa a cinque anni dal titolo: dati complessivi;
  • Il Rapporto AlmaDiploma sulla condizione occupazionale e formativa dei diplomati di scuola secondaria superiore a uno, tre e cinque anni dal diploma: comunicato;
  • Le scelte dei Diplomati 2012. Indagine 2012: scheda.

3.3. Disabilità e integrazione

Arriva il primo programma d'azione italiano per la promozione dei diritti e l'integrazione delle persone con disabilità, varato dall'Osservatorio nazionale sulla condizione delle persone con disabilità, con sede presso il Ministero del Lavoro.
Il programma individua le aree prioritarie verso cui indirizzare azioni e interventi per la promozione e la tutela dei diritti delle persone con disabilità.

Nella presente newsletter si allega il testo del piano.

Regioni
Documenti delle Regioni riguardo al sistema scolastico / formativo

1. L'offerta scolastica salesiana nelle Regioni

È stato pubblicato e distribuito alle scuole l'Offerta scolastica salesiana in Italia – Anno 2012 – 2013.

Per facilitarne la fruizione, nella presente newsletter, si allegano:

2. I numeri della dispersione scolastica in Italia e in Europa

Nel Quaderno di Tecnostruttura n. 47 è riportato un dossier sulla dispersione scolastica in Italia e in Europa.
Si tratta di un primo aggiornamento sulla dispersione scolastica, una iniziativa avviata da Tecnostruttura nella scorsa primavera, quale sintetica ricostruzione del quadro del fenomeno a livello comunitario, nazionale e regionale, con una nuova sezione dedicata agli interventi regionali attivati sul tema.

3. Contributi alle scuole paritarie a.s. 2012-2013

Il MIUR, il 6 febbraio 2013, con lettera prot. N. 598/R.U.U., ha comunicato ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali il testo contenente il contributo per le scuole paritarie relativo all'a.s. 2012/2013.
Nella newsletter si allega il testo del MIUR.